Formazione

Il Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale degli ingegneri, pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n.13 del 15/07/2013, disciplina le attività che regolano l'aggiornamento continuo dei professionisti iscritti all’Albo degli Ingegneri, in attuazione dell’art. 7 del D.P.R. 07/08/2012 n. 137 (Regolamento di riforma degli ordinamenti professionali).L’obbligo di aggiornamento della competenza professionale decorre dal 01/01/2014.

Soggetti obbligati all'aggiornamento della competenza professionale

L'’aggiornamento della competenza professionale è rivolta al professionista iscritto all'albo. Il Regolamento parla di "professionista" così come definito ai sensi dell'art. 1, comma 1, lett. b del DPR 07/08/2012 n. 137: "[omissis] per «professionista» si intende l'esercente la professione regolamentata di cui alla lettera a)". L'art. 1, comma 1, lett. a del DPR 07/08/2012 n. 137 definisce «professione regolamentata» come [omissis] l'attivita', o l'insieme delle attivita', riservate per espressa disposizione di legge o non riservate, il cui esercizio e' consentito solo a seguito d'iscrizione in ordini o collegi subordinatamente al possesso di qualifiche professionali o al l'accertamento delle specifiche professionalità [omissis].

CFP per poter esercitare

Il professionista non deve scendere sotto i 30 CFP per poter esercitare la professione (art. 3 del Regolamento). Al termine di ogni anno solare vengono detratti ad ogni iscritto 30 CFP dal totale posseduto. Al raggiungimento degli zero CFP, non vengono attuate ulteriori detrazioni. A prescindere dalla attività formativa svolta, il numero massimo di CFP cumulabili è 120.
Qualora un iscritto abbia esercitato la professione senza aver assolto all'obbligo di aggiornamento della competenza professionale il Consiglio dell'Ordine territoriale di appartenenza è tenuto a deferirlo al Consiglio di Disciplina territoriale per le conseguenti azioni disciplinari.

Modalità di acquisizione dei CFP

L'iscritto è libero di scegliere le attività che intende svolgere tra quelle riconosciute ai sensi degli articoli 4 - 5 - 6 (apprendimento non formale, informale, formale) del Regolamento.

Attività formative riconosciute

L'attività formativa riconosciuta sarà erogata dall'Ordine oppure da enti autorizzati dal CNI, previo parere vincolante del Ministero della Giustizia (art. 7 del Regolamento). Tutta l'attività promossa da Enti non autorizzati dal CNI non sarà riconosciuta.

Obblighi e CFP riconosciuti ai neo-iscritti

Il numero di CFP che vengono riconosciuti ad un neo-laureato varia in relazione alla decorrenza tra l’anno di conseguimento dell’abilitazione e l’anno d’iscrizione all’albo, come sotto riportato:
- in caso di prima iscrizione all'Albo entro 2 anni dal conseguimento dell'abilitazione: 90 CFP;
- in caso di prima iscrizione all'Albo dopo 2 e fino a 5 anni dal conseguimento dell'abilitazione: 60 CFP;
- in caso di prima iscrizione all'Albo dopo 5 anni dal conseguimento dell'abilitazione: 30 CFP.
I crediti conferiti al momento della prima iscrizione comprendono 5 CFP sull'etica e deontologia professionale da conseguire obbligatoriamente entro il primo anno solare successivo a quello di iscrizione.

Apprendimento non formale: dove reperire le informazioni

L’'offerta formativa organizzata dall’'Ordine degli Ingegneri della provincia di Trento è consultabile sul sito: https://host.byway.digital/ordingtn/index.php 
I singoli iscritti vengono informati costantemente sulle offerte formative tramite l’invio della newsletter “Corsi e Seminari”.
L'offerta formativa promossa anche dai provider autorizzati dal CNI è consultabile online sul sito: http://www.formazionecni.it

Autocertificazione 15 CFP

L’istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI (e NON all’Ordine provinciale) mediante una COMPILAZIONE ONLINE di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione www.mying.it 
Ogni anno il CNI comunica i termini di apertura per la presentazione delle domande e la relativa scadenza.

REGOLAMENTO E LINEE DI INDIRIZZO