Area Riservata

 

Hai dimenticato la password?

PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI - ERRATA CORRIGE NORMA UNI 10349

Il giorno 02 febbraio 2012 è stata ufficialmente pubblicata sul sito dell'Ente Nazionale Italiano di Unificazione l'errata corrige della norma UNi10349 che riporta finalmente i valori corretti per le temperature medie mensili di Trento.

L'indice di prestazione energetica degli edifici è calcolata prendendo a riferimento i valori di temperatura media mensile in coerenza con i limiti dettati dalle disposizioni normative ed è un parametro che consente di ottenere, tra l'altro, premi volumetrici o sconti sugli oneri di urbanizzazione.

Pertanto si ritiene doveroso precisare che le relazioni di calcalo per il contenimento (lei consumi energetici (Legge 10 del 09 gennaio 1991) antecedenti la data del 02 febbraio 2012 che utilizzavano i precedenti valori di temperatura riportati nella UNi10249, devono essere considerate idonee ai fini del rilascio del titolo edilizio. Conseguentemente l'Attestato di Certificazione Energetica dell'edificio dovrà essere prodotto considerando i medesimi valori di temperatura utilizzati nella relazione di calcolo.

Rimane inteso che per le domande di concessioni edilizia di data posteriore al 02 febbraio 2012 gli unici valori di temperatura a cui fase riferimento per i calcoli delle prestazioni energetiche degli edifici rimangono i nuovi valori riportati nell'errata corrige del 02 febbraio 2011.

Vedi circolare dell'APE ed errata corrige

PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI IN PROVINCIA DI TRENTO

Il 2 febbraio è stata pubblicata l’errata corrige della norma UNI 10349 Riscaldamento e raffrescamento degli edifici – Dati climatici.

La norma corregge un errore riscontrato dal CTI già nel marzo del 1995 e dovuto ad una errata indicazione dell’altitudine della stazione di rilevamento dati metereologici delle Laste, che ha portato ad assegnare delle temperature per l’intera Provincia di Trento più elevate rispetto a quelle corrette il 2 febbraio. Questo perché le temperature medie mensili in tutta la provincia vengono calcolate in base alla quota ed alle temperature di riferimento.

Poiché le UNI TS 11300 per il calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici prendono in considerazione le temperature mensili indicate nella norma UNI 10349, la modifica influisce notevolmente sul calcolo delle prestazioni energetiche.

Considerato che le prestazioni energetiche hanno dei limiti di legge sia nazionali che provinciali, possono influire sul valore di mercato degli edifici e possono far ottenere contributi o premi volumetrici. Per limitare al massimo la confusione ed i problemi che si possono creare, si ritiene di poter affermare in accordo con la Provincia Autonoma di Trento che:

- tutti i certificati emessi, e tutte le domande del titolo edilizio o di denuncia di inizio di attività ovvero soggette all’approvazione del progetto ove sia richiesto l’accertamento di conformità urbanistica, che richiedano delle prestazioni energetiche, presentate prima del 2 febbraio 2012, possono rimanere calcolate con le vecchie temperature in quanto a norma nel momento del calcolo;

- al contrario, tutti i certificati emessi e tutti i calcoli eseguiti dopo il 2 febbraio 2012 dovranno utilizzare le temperature corrette.

La Commissione Impianti
Il referente
ing. Silvano Beatrici

VEDI ERRATA CORRIGE UNI 10349

AVVIO CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

Nell'ultima seduta della Giunta Provinciale di data 17.06.2010 è stata approvata la deliberazione n. 1429 che dispone l'obbligo di certificazione energetica, per i casi previsti dall'art. 5 del DPP. 13 luglio 2009, n.11-13/Leg.
L'obbligo di certificazione trova applicazione per le domande di concessione edilizia, per le denunce di inizio attività e per le richieste di accertamento della conformità urbanistica presentate a partire dal 15 luglio 2010, quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del provvedimento nel BUR n. 28.
Nella medesima deliberazione si conferma che, nel caso di trasferimento a titolo oneroso dell'intero immobile o della singola unità immobiliare, continua ad applicarsi, fino a nuove disposizioni, l'Allegato 6 delle Linee guida nazionali emanate con D.M. 26 giugno 2009.
Si ricorda che l'iter per la certificazione energetica prevede che sia nominato un Certificatore iscritto negli appositi elenchi tenuti dagli Organismi di Abilitazione, all'atto della presentazione dell'inizio lavori della domanda di consessione edilizia o denuncia di inizio attività.
Per poter accedere agli elenchi è necessario essere in possesso dell'attestato di superamento dell'esame di certificatore enegetico, o attestato rilasciato dall'Ordine che comprovi una adeguata competenza personale.
Per evadere velocemente le richieste di valutazione dei curricula professionali, la Commissione si riunirà all'incirca con cadenza quindicinale.

Vedi circolare

 

ATTIVATO IL PRIMO ORGANISMO DI ABILITAZIONE PER CERTIFICATORI ENERGETICI

E’ stato firmato il 3 febbraio 2010 presso l’Agenzia Provinciale per l’Energia la convenzione che consente l’attivazione del primo Organismo di Abilitazione per i certificatori energetici della provincia di Trento.
L’Organismo, denominato ODATECH, è nato in seno al Distretto Tecnologico Trentino Habitech in seguito ad un accordo fra lo stesso Distretto, gli Ordini e Collegi professionali, la Federazione delle cooperative e le Associazioni degli Industriali e Artigiani.
La formale attivazione di ODATECH consente fin dai prossimi giorni l’inizio delle iscrizioni dei professionisti in possesso dei requisiti al primo elenco di certificatori e permette alla Provincia stessa di poter determinare la data di avvio delle certificazioni in provincia di Trento.
Eventuali informazioni presso il Distretto Tecnologico Trentino (www.dttn.it, tel 0464-443450) o presso l’Agenzia Provinciale per l’Energia (www.energia.provincia.tn.it, 0461-497318).

http://www.odatech.it/