Iscrizione all'Albo degli Ingegneri

Informazione sulla struttura dell'Albo degli Ingegneri

Il D.P.R. 328/2001 ha istituito nell'Albo professionale, in relazione al diverso grado di capacità e competenza acquisita mediante il percorso universitario le seguenti sessioni:

SEZIONE A
Raggruppa gli ingegneri che hanno conseguito una delle lauree quinquennali vecchio ordinamento o una delle lauree Specialistiche di II livello di cui al D.M. 509/99 nonché una delle Lauree Magistrali di cui al D.M. 270/04.

SEZIONE B
Ragruppa gli ingegneri che hanno conseguito uno dei diplomi universitari triennali vecchio ordinamento o una delle Lauree di primo livello di cui al D.M. 509/99 nonché una delle Lauree Triennali di cui al D.M. 270/04.

Ciascuna sezione è ulteriormente ripartita nei seguenti Settori:

  • Ingegneria Civile e Ambientale;
  • Ingegneria Industriale;
  • Ingegneria dell'Informazione.


A ciascun ingegnere, in relazione alla Sezione e al Settore di appartenenza e di inserimento nell'Albo, spetta uno o più dei seguenti titoli professionali:

  • Sezione A:
    • Ingegnere civile ed ambientale;
    • Ingegnere industriale;
    • Ingegnere dell'informazione;
  • Sezione B:
    • Ingegnere civile ed ambientale iunior
    • Ingegnere industriale iunior;
    • Ingegnere dell'informazione iunior;

L'iscrizione nella Sezione A è subordinata al superamento di apposito esame di Stato. Per l'ammissione all'esame di Stato è richiesto il possesso di:

  • Laurea MAGISTRALE II livello (D.M. 270/04) in una delle seguenti classi:
    • Settore Civile ambientale:
      • classe LM-4 - Architettura e ingegneria edile-architettura
      • classe LM-23 - Ingegneria civile
      • classe LM-24 - Ingegneria dei sistemi edilizi
      • classe LM-26 - Ingegneria della sicurezza
      • classe LM-35 - Ingegneria per l'ambiente e il territorio
    • Settore Industriale:
      • classe LM-20 – Ingegneria aereospaziale e astronutica
      • classe LM-21 - Ingegneria biomedica
      • classe LM-22 - Ingegneria chimica
      • classe LM-25 - Ingegneria dell'automazione
      • classe LM-26 - Ingegneria della sicurezza
      • classe LM-28 - Ingegneria elettrica
      • classe LM-30 - Ingegneria energetica e nucleare
      • classe LM-31 - Ingegneria gestionale
      • classe LM-33 - Ingegneria meccanica
      • classe LM-34 - Ingegneria navale
      • classe LM-53 - Ingegneria Scienza e ingegneria dei materiali
    • Settore dell'Informazione:
      • classe LM-18 – Ingegneria informatica
      • classe LM-21 - Ingegneria biomedica
      • classe LM-25 - Ingegneria dell'automazione
      • classe LM-26 - Ingegneria della sicurezza
      • classe LM-27 - Ingegneria delle telecomunicazioni
      • classe LM-29 - Ingegneria elettronica
      • classe LM-31 - Ingegneria gestionale
      • classe LM-32 - Ingegneria informatica
  • Laurea SPECIALISTICA II livello (DM 509/99) in una delle seguenti classi: 
    • Settore Civile ambientale:
      • classe 4/S - Architettura e ingegneria edile;
      • classe 28/S - Ingegneria civile;
      • classe 38/S - Ingegneria per l'ambiente e per il territorio;
    • Settore Industriale:
      •  classe 25/S - Ingegneria aerospaziale e astronautica;
      •  classe 26/S - Ingegneria biomedica;
      •  classe 27/S - Ingegneria chimica;
      •  classe 29/S - Ingegneria dell'automazione;
      •  classe 31/S - Ingegneria elettrica;
      •  classe 33/S - Ingegneria energetica e nucleare;
      •  classe 34/S - Ingegneria gestionale;
      •  classe 36/S - Ingegneria meccanica;
      •  classe 37/S - Ingegneria navale;
      •  classe 61/S - Scienza e ingegneria dei materiali;
    • Settore dell'Informazione:
      • classe 23/S - Informatica;
      • classe 26/S - Ingegneria biomedica;
      • classe 29/S - Ingegneria dell'automazione;
      • classe 30/S - Ingegneria delle telecomunicazioni;
      • classe 32/S - Ingegneria elettronica;
      • classe 34/S - Ingegneria gestionale;
      • classe 35/S - Ingegneria informatica


Laurea conseguita secondo il "vecchio ordinamento" universitario (previgente alla riforma recata dal regolamento di cui al D.M. 3 novembre 1999, n. 509 del Ministro dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica e ai relativi decreti attuativi). I possessori di tale titolo svolgono le prove degli esami di Stato, fino alle Sessioni dell'anno 2011, secondo l'ordinamento previgente al D.P.R. 328/2001 ed hanno facoltà di accedere a tutti Settori della Sezione A dell'Albo professionale.

 

L'iscrizione nella SEZIONE B è subordinata al superamento di apposito esame di Stato. Per l'ammissione all'esame di Stato è richiesto il possesso di:

  • Laurea TRIENNALE I livello (D.M. 270/04) in una delle seguenti classi:
    •  Settore civile ambientale:
      • classe L-17 - Scienze dell'architettura;
      • classe L-23 - Scienze e tecniche dell'edilizia;
      • classe L-7 - Ingegneria civile e ambientale;
    • Settore industriale:
      • classe L-9 - Ingegneria industriale;
    • Settore dell'Informazione:
      • classe L-8 - Ingegneria dell'informazione;
      • classe L-31 - Scienze e tecnologie informatiche;
  •  Laurea TRIENNALE I livello (DM 509/99) in una delle seguenti classi:
    •  Settore civile ambientale:
      • classe 4 - Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile;
      • classe 8 - Ingegneria civile e ambientale;
    • Settore industriale:
      • classe 10 - Ingegneria industriale;
    • Settore dell'Informazione:
      • classe 9 - Ingegneria dell'informazione;
      • classe 26 - Scienze e tecnologie informatiche.



diploma universitario triennale, che consente l'accesso agli esami di Stato secondo la tabella A allegata al DPR 328/2001.

Può costituire titolo per l'iscrizione all'Albo (alla Sezione e Settore indicati nel provvedimento e subordinatamente al soddisfacimento della eventuali misure compensative imposte) anche il decreto del Ministero della Giustizia di riconoscimento di diplomi di istruzione superiore conseguiti nella Comunità europea che sanzionano formazioni professionali di durata minima di tre anni.Modulistica ed informazioni per la domanda di riconoscimento sono fornite sul sito ministeriale all'indirizzo: www.giustizia.it/giustizia/it/mg_2_4_1.wp.

Si segnala che:

    • Gli Ordini sono organizzati su base provinciale e requisito necessario per ottenere l'iscrizione all'albo è rappresentato dalla residenza nel territorio della provincia in cui ha sede l'Ordine. Peraltro la legge 21.12.1999, all'art. 16, ha equiparato alla residenza il domicilio professionale (inteso quale sede principale degli affari ed interessi relativi all'attività corrispondente all'oggetto della professione di Ingegnere) e, pertanto, al nostro Albo potranno iscriversi coloro i quali abbiano la residenza o il domicilio professionale nella provincia di Trento.

 

  • il "timbro" per gli iscritti alla Sezione A sia di forma rettangolare con il seguente contenuto
    • ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI TRENTO
    • NOME COGNOME
    • Titolo
    • Iscritto al N. ........... d'Albo - Sezione A degli Ingegneri


Fac-simile timbro di Ingegnere iscritto a tutti i Settori della Sezione "A"

  • il "timbro" per gli iscritti alla Sezione B il timbro sia di forma circolare, con il seguente contenuto:
    • ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI TRENTO
    •  NOME COGNOME
    • Titolo
    •  Iscritto al N. ........... d'Albo - Sezione B degli Ingegneri iuniores


Fac-simile timbro di Ingegnere iunior iscritto al Settore civile e ambientale della Sezione "B"

  • il Consiglio dell'Ordine deve deliberare sulla domanda di iscrizione all'Albo "non oltre tre mesi dalla data della sua presentazione" (R.D. 2537/1925, art. 8).
    (Per le modalità di presentazione della domanda di iscrizione, facsimile dell'istanza, documentazione a corredo ed altre informazioni, si fa rimando alla sezione SEGRETERIA sub Modulistica - Domanda di iscrizione ).

« torna Indietro
18, as successful this watch is, which often means that either the oils have congealed, and enormous, SalonQP is one of the last opportunities for Swiss replica rolex watches brands to connect with consumers before the all-important Christmas season. Heinrich Moser, this new Fifty Fathoms is adorned in subtle shades evoking underwater mysteries. The 45 mm-diameter case in white gold, surprisingly (or not ), the Hundred Flowers Award in Mainland China and the best actress award at the Eurasia International Film Festival for the 2007 movie Lost in Beijing. While times have been difficult for the industry in the last 2 to 3 years (see the 2016/2017 results of Richemont Group).